logo

CSST WebAuditing

logocsstwebauditingCSST WebAuditing è il servizio di certificazione di siti web di CSST (Certificazione Stampa Specializzata e Tecnica), organismo che opera dal 1992 nella certificazione della tiratura e diffusione dei periodici tecnici, professionali e specializzati.

 

La certificazione WebAuditing è volontaria e possono accedervi solo i soci ANES.

CSST WebAuditing certifica le misurazioni di Google Analytics inerenti il numero di utenti unici, il numero di visite, il numero di pagine visitate, la durata di visita.

Il servizio – che non richiede l’installazione di alcun software o hardware – prende in considerazione il traffico dei siti web con protocollo di tipo http e https, escludendo tutto il traffico generato da file che non dispongano di un dominio identificato e dichiarato dall’Editore

La rilevazione dei dati da parte delle Società di Revisione accreditate CSST (Iter Audit srl e Ria Grant Thortnton spa) e la relativa certificazione sono a cadenza mensile.

DOWNLOAD

Modulo_adesione_CSST_Webauditing
Certificato CSST Webauditing

REGOLAMENTO

(approvato dall’Assemblea CSST del 28.09.2012 e dalla Giunta ANES del 14.11.2012)

1 – LA CERTIFICAZIONE

La certificazione è volontaria e possono accedervi solo i soci ANES.

2 – LE FASI DELLA CERTIFICAZIONE

A – la RICHIESTA DI CERTIFICAZIONE che l’Editore inoltra al CSST con specifica del
Sito/Siti da certificare;

B – la conferma da parte del CSST e la richiesta da parte di CSST agli Editori di generare un account su Google Analytics per ogni URL da certificare, comunicando User e password di ogni account alla società di certificazione indicata da CSST.

C – l’inizio dell’attività di rilevazione dati da parte della società di revisione.

D – la TRASMISSIONE AUTOMATICA a cadenza mensile di tutti i dati rilevati al CSST.

E – la PUBBLICAZIONE mensile dei risultati, attraverso il sito internet CSST, e la diffusione annuale attraverso l’annuario, cartaceo e online.

I dati potranno essere pubblicati da ogni editore sui relativi siti interessati dalla certificazione attraverso una dicitura che riporti il logo CSST Webauditing, il numero della certificazione, il periodo certificato, i dati relativi ai quattro parametri certificati e di seguito indicati.

3 – I PARAMETRI E LE DEFINIZIONI

Viene preso in considerazione il traffico dei siti web con protocollo di tipo http e https, escludendo tutto il traffico generato da file che non dispongano di un dominio identificato e dichiarato dall’Editore.

La certificazione dei siti internet CSST webauditing misura:
– il numero di utenti unici;
– il numero di visite;
– il numero di pagine visitate;
– la durata di visita (in secondi)

definiti come segue, sulla base delle definizioni ufficiali dell’IFABC (International Federation of Audit Bureaux of Circulation).

Sito internet:
Un sito internet corrisponde ad una entità editoriale disponibile su Internet, e posta sotto la responsabilità di un Editore. È identificato da uno o più nomi di dominio, riferibili al medesimo prodotto editoriale, che raggruppano un insieme di indirizzi che permettono la localizzazione di file elettronici.

Utente unico:
Il numero totale di combinazioni uniche di un indirizzo IP più un ulteriore elemento di
identificazione. Questo elemento di identificazione può essere: user agent, cookie e/o ID di registrazione.

Visita:
Serie di una o più pagine visitate, fornite ad un utente valido, che termina quando c’è una assenza di nuove pagine visitate da quel sito per un periodo superiore a 30 minuti. Una visita di pagina dallo stesso sito che occorra dopo 30 minuti dall’ultima pagina visitata è conteggiata come una nuova visita.

Pagine visitate:
Un file o combinazione di file inviati ad un utente in seguito alla ricezione da parte del server della richiesta di quell’utente. La pagina visitata è una unità minima.

Durata di visita:
Il tempo totale in secondi di tutte le visite di almeno due pagine, diviso per il numero totale delle visite di almeno due pagine. La durata di visita è dunque il valore medio di durata delle visite di almeno due pagine.

4 – Il traffico escluso
La certificazione dei siti internet CSST Webauditing esclude tutto il traffico generato in maniera automatica e non dipendente dall’utente, secondo i parametri previsti dal sistema di rilevazione adottato.

5 – Gli strumenti di misura
Per accedere alla certificazione, è necessario utilizzare lo strumento di misura approvato da CSST Webauditing.

Lo strumento ad oggi approvato è Google Analytics.

La società fornisce il servizio attraverso la seguente procedura:
Registrazione sulla home page di Google Analytics del sito che si vuole certificare
Scelta di un ID e di una password
Comunicazione alla società di certificazione dell’URL dell’ID e della Password

Non è necessaria l’installazione di nessun software o hardware. Tutto il lavoro di rilevazione dati è a cura della società di certificazione. CSST non dispone di ID e password dei singoli URL degli editori che sottoscrivono la certificazione

6 – LA CERTIFICAZIONE
Le società di certificazione accreditate provvederanno a rilevare con cadenza mensile i dati di traffico dei singoli siti, comunicandone i risultati a CSST per la loro diffusione.

7 – COSTI E TARIFFE
Per accedere alla certificazione è necessario corrispondere il contributo a CSST per la Certificazione. Non esiste alcuna relazione qualitativa o quantitativa tra le tariffe di certificazione e la quantità di traffico generato dal sito soggetto alla certificazione.

Contributo a CSST per anno:
€ 200          da 1 a 3 siti certificati
€ 400      oltre 3 siti certificati

Tariffa concordata con le Società di Revisione accreditate CSST
CSST ha stabilito accordi con due Società di Revisione:
ITER AUDIT srl
RIA GRANT THORNTON spa
La tariffa annua concordata per la certificazione è di euro 250,00 più Iva a sito.